Venerdì 31 Ottobre 2014
   
Text Size

IL PARCO DELLA MURGIA. SVILUPPO E OPPORTUNITA'

conferenza pnam_1 

 

Pubblico delle grandi occasioni per la conferenza sul PNAM e le opportunità per il nostro territorio. Il convegno, organizzato dal PD e dai GD di Santeramo, ha avuto un pubblico attento alla tematica molto delicata come l'ambiente e la sua tutela. Con un ritardo di circa 30 minuti, si sono aperti i lavori, introdotti dal segretario reggente del PD Domenico Maffei, il quale ha ripercorso la storia del parco ab origine fino ai nostri giorni, ringraziando tutti coloro che si sono spesi per la creazione dello stesso, come il compianto Pinuccio Silletti, direttore di “Partecipare” che è sempre stato in prima linea, insieme a molti altri, a difendere il territorio. A discutere del PNAM c’era il presidente dell’Ente Cesare Veronico e il capogruppo PD al consiglio regionale Antonio Decaro.

Numerosi gli interventi, come quello del dottor Antonio Laselva, presidente dell’Archeoclub locale. Laselva ha portato l’attenzione dei presenti sul patrimonio archeologico del parco, precisamente sul complesso delle Grotte di S.Angelo. La struttura, come più volte raccontato, versa in stato di abbandono ed è preda di vandali, che sistematicamente cercano di forzarne le entrate, rischiando di incappare nel codice penale, come recitava un cartello affisso sul muro. Il sito è anche meta di turisti che, seguendo la segnaletica, raggiungono il sito, ma non vi trovano altro che desolazione. Lo stanziamento di circa un milione e trecentomila euro ha messo in sicurezza la struttura, ma è assolutamente necessario inserire il sito in un percorso culturale. Per questo, ovvero per il totale recupero, sono necessari circa due milioni e mezzo di euro, così come affermato dall’assessore ai LL.PP e vice sindaco Vincenzo Casone.

Altro intervento registrato è stato quello del presidente del circo ARCI Ciccio Digregorio che, con la sua associazione, ha realizzato già tre edizioni del Murgiafest, cercando sempre prodotti locali e a basso impato ambientale. Per Digregorio e il suo staff le difficoltà stanno nel convincere gli imprenditori a fare rete e a donare sponsor. Sono spesso restii a presenziare a tali eventi con la loro merce. Credono ancora poco nelle potenzialità . per questo andrebbero informate e coinvolte in una rete più ampia, affinché i prodotti tipici siano esportati il più lontano possibile.

Nel breve intervento del sindaco Michel D’Ambrosio si è registrata la volontà di puntura sul biologico e lo stesso primo cittadino ha invitato i membri facenti parte del parco a non vederlo come qualcosa che pone solo vincoli. Il sindaco ha espresso anche l’intenzione di creare a Santeramo un museo antropologico che raccolga i numerosi reperti collezionati dai tanti appassionati di storia contadina.

Sono state anche numerose le domande giunte dal pubblico, in maggioranza formato da imprenditori facenti parte del parco. In questi anni, complice probabilmente la disinformazione, gli agricoltori si sono visti vincolati sotto molti aspetti. Effettivamente l’inasprimento delle sanzioni era la naturale conseguenza dello spietra mento selvaggio e della distruzione di alcune aree tipiche della Murgia. Vincoli che impedivano di fatto anche la rimozione di una pietra o rendevano difficoltose, per il volume di incartamenti burocratici da produrre, anche la potatura di un albero. Purtroppo tale idea così fortemente radicata è difficile da rimuovere.

Inoltre, con la crisi che colpisce anche il settore agricolo, è molto difficile fare impresa. Le materia prime sono molto costose, la resa dei terreni, specialmente nella zona del Parco, è molto bassa e in più quei pordotti, anche biologici, hanno poco mercato. E non sono poche le aziende agricole che hanno chiuso negli ultimi anni. Manca anche il ricambio generazionale che prima era quasi naturale per gli imprenditori agricoli. 

 

Commenti  

 
#4 ... 2012-10-16 17:20
W ciccio il negroooooo!!!!
 
 
#3 xgiuseppeporfido 2012-10-13 08:29
Se proprio le vuoi conoscere le proposte, potevi essere presente!!
 
 
#2 grande Maffei 2012-10-12 10:47
finalmente! cittadini, associazioni, agricoltori, lavoratori, amministratori. tutti insieme a discutere di cose concrete e non di aria fritta! ottima iniziativa! io c'ero! se il PD a Santeramo è questo, possiamo ben sperare nel futuro
 
 
#1 Giuseppe Porfido 2012-10-12 10:46
Dagli interventi riportati, vedo che vi sono state osservazioni e proposte interessanti. Ma i relatori annunciati, il presidente Veronico ed il Capogruppo alla Regione De caro, cosa ha hanno detto? Quali sono le loro iniziative, le loro proposte sul ruolo del Parco e le politiche per lo sviluppo del nostro territorio?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI